CONSIGLIO COMUNALE MARSALA. APPROVATI QUATTRO ATTI. LUNGO DIBATTITO SULLA MOZIONE DI SFIDUCIA ALL’ASSESSORE ALLO SPOR

Presenti 15 consiglieri, la seduta dell'Assemblea Civica di Marsala - conclusasi nella tarda serata di ieri - è stata avviata con le comunicazioni di P. Ferrantelli (occorre trattare i debiti fuori bilancio), R. Passalacqua (assenza illuminazione pubblica in molte zone del territorio), E. Martinico (viabilità pericolosa a Strasatti), F. Coppola (recente disservizio scuolabus) e L. Orlando (sull'ordine dei lavori). Il presidente E. Sturiano ha poi dato la parola all'assessore I. Bilardello che ha fatto dichiarazioni sul punto riguardante la mozione di sfiducia nei suoi confronti (“ancora all'Odg pur se atto illegittimo; prelevievo in mia assenza nel corso di una seduta in cui non ritenevo si potesse trattare”). Subito dopo una breve replica di P. Ferrantelli (“l'assessore non può dettare l'agenda dell'Aula, abbastanza matura per decidere cosa fare”), sono stati approvati due debiti fuori bilancio. Quindi si è passati alla trattazione dell'atto di indirizzo su “viabilità e lavori stradali”, presentato dal gruppo Civicamente, illustrato da L. Orlando e successivamente approfondito da G. Di Pietra. Sul punto, gli interventi di condivisione dell'atto da parte di P. Ferrantelli, E. Martinico, M. Rodriquez, P. Giacalone, F. Coppola, R. Passalacqua e W. Alagna. L'atto di indirizzo è stato approvato all'unanimità. Al termine della votazione, l'Aula ha ripreso la trattazione della delibera riguardante il “programma consulenze e incarichi esterni”, già incardinato nella precedente seduta. Dopo i chiarimenti dell'assessore S. Agate e del segretario generale Andrea Giacalone circa la natura dell'atto propedeutico al Bilancio, sono intervenuti G. Di Pietra e F. Coppola. Approvata la deliberazione, N. Fici ha chiesto ed ottenuto il prelievo del punto riguardante “mozione sfiducia all’assessore allo sport” e, successivamente, lo ha illustrato, approfondendone la pregnanza politica. Poi gli interventi, anch’essi intrisi di spiccato dibattito politico, dei consiglieri F. Coppola, G. Di Pietra, L. Pugliese, E. Sturiano, P. Ferrantelli e L. Orlando, nonchè il chiarimento tecnico da parte del segretario generale A. Giacalone, il quale ha affermato che “l’atto è viziato da un’incompetenza relativa perché solo il sindaco può sfiduciare un assessore”. Quindi ha preso la parola l’assessore I. Bilardello che ha risposto alle contestazioni/interrogazioni contenute nell’atto in trattazione, rappresentando - carte alla mano - l’attuale situazione tecnica e procedurale di ciascun impianto sportivo. Le repliche, circostanziate e documentate, sono giunte da G. Di Pietra, R. Passalacqua, L. Orlando, F. Coppola e N. Fici. Quest'ultimo, al termine del suo intervento, pur prendendo atto del “vizio della mozione”, ha espresso l’opportunità di proseguire la discussione nella prossima seduta utile. I lavori sono stati aggiornati a lunedì 30 ottobre.

0
195