ILLUSTRATI DAL SINDACO GRILLO I LAVORI CHE CAMBIERANNOIL VOLTO ALLA CITTÀ. 70 MILIONI DI EURO PER LA RETE IDRICADI COLLEGAMENTO CON LA DIGA GARCIA

Progetti di riqualificazione e fondi Pnrr per avviare un radicale cambiamento della città di Marsala. Su questi temi il sindaco Massimo Grillo ha richiamato l'attenzione dei cittadini nel corso di una diretta facebook sulla pagina istituzionale https://fb.watch/nt2lfuOwZy/. “Siamo riusciti a raggiungere risultati straordinari e di portata storica se guardiamo a tutti gli interventi in cantiere, la cui realizzazione si concretizzerà in un paio d'anni. A questi si aggiunge la notizia di stamani, con ben 70 milioni di euro di Siciliacque per posizionare una rete idrica di collegamento con la diga Garcia che farà uscire Marsala dall'isolamento idrico entro il 2026 e a cui sono interessati anche i comuni di Mazara e Petrosino”. Subito dopo questa premessa, il sindaco Grillo ha illustrato gli investimenti con positive ricadute sull'intero territorio, grazie ai fondi che si sono ottenuti producendo ottimi progetti e rispettando le scadenze imposte dai bandi, consentendo così di avviare gare e aggiudicare appalti. Sul punto, il sindaco di Marsala ha fatto riferimento - tra gli altri - alla Riqualificazione del Parco della Salinella e delle aree limitrofe a Sappusi, con realizzazione di un intervento di social housing nell'ex scuola Lombardo Radice (8 milioni di euro); alla Nuova Scuola di via Istria (5 milioni) che nascerà al posto dell'ex Istituto Cosentino e che apre le porte al Consorzio scolastico “Mario Nuccio”; all'Impianto Polisportivo e Polivalente di contrada Scacciaiazzo (1 milione e 700 mila euro, più 800 mila per la pista ippica); la demolizione e ricostruzione della Palazzina di via Mazara (1 milione e 750 mila euro); la Riqualificazione urbanistica ed ambientale dell'area di colmata, Waterfront 1 e 2 (quasi 6 milioni di euro); l'intervento a Villa Damiani per il progetto sociale “Dopo di Noi” (2 milioni e 300 mila euro); la ristrutturazione dell'ex Ipab “Giovanni XXIII” (2 milioni di euro); la Riqualificazione dell'area compresa tra via Verdi e il Lungomare Mediterraneo, ai fini del miglioramento della qualità del decoro urbano. “Questi i progetti più corposi e di immediato impatto sul tessuto sociale e ambientale, ha concluso il sindaco, il primo dei quali è in corso in via Istria”. Qui, il programma LUCI DAL MEDITERRANEO prevede una giornata (venerdì 6 ottobre) dedicata alla illustrazione dei cambiamenti in atto nel quartiere, tuttora destinataria anche di una complessa attività di rimozione di quanto deturpa da anni quella zona periferica.

0
169